Frequently Asked Questions

FAQs

La Pws Srl è specializzata nello smaltimento di numerose tipologie di reso prodotte in farmacia. Vi invitiamo a consultare la sezione “Servizi” del sito per avere un quadro completo di quanto siamo in grado di offrire, invitandovi a contattarci per ulteriori informazioni.

Il fiore all’occhiello della Pws Srl è la precisione e il massimo rispetto col quale viene osservata la normativa di settore. Ciò costituisce una solida garanzia per il produttore del rifiuto, che è formalmente responsabile della gestione dei propri resi e che pertanto non può che trarre beneficio dalla collaborazione con una società preparata dal punto di vista legislativo.

Ai sensi dell’art. 183 D. Lgs 152/06, il produttore del rifiuto è “il soggetto la cui attività produce rifiuti (produttore iniziale) o chiunque effettui operazioni di pretrattamento, di miscelazione o altre operazioni che hanno modificato la natura o la composizione di detti rifiuti”. Il produttore iniziale o altro detentore, conserva la responsabilità per l’intera catena di trattamento, ma può avvalersi di intermediari, commercianti, enti o imprese autorizzati al recupero/smaltimento dei rifiuti.

  • classificare correttamente il rifiuto, ai fini della definizione della pericolosità dello stesso;
  • provvedere al deposito temporaneo dei rifiuti, prima della raccolta, nel luogo in cui gli stessi sono prodotti e per categorie omogenee (il deposito temporaneo non può superare i 30 metri cubi, di cui massimo 10 di rifiuti pericolosi e non può avere durata superiore ad un anno);
  • conferire a ditta autorizzata al trasporto/smaltimento/recupero dei rifiuti;
  • annotare le operazioni di carico/scarico nel relativo registro;
  • compilare e sottoscrivere il formulario di ritiro dei rifiuti prodotti;
  • controllare di aver ricevuto la IV copia del formulario di identificazione del rifiuto o, in mancanza, effettuare una comunicazione alla Provincia;
  • inviare, se tenuto, la dichiarazione MUD alla Camera di Commercio;
  • conservare i formulari per 5 anni dalla data di emissione.

I rifiuti derivanti dalle analisi di primo livello, comunemente note come autoanalisi, devono essere inseriti in un contenitore di cartone da 40 lt, con all'interno una busta gialla che va chiusa al momento del prelievo. Qualora tra i rifiuti da autoanalisi siano presenti anche taglienti e pungenti, questi vanno inseriti in apposito contenitore rigido giallo e anch'esso dev'essere chiuso nella busta gialla all'interno del cartone.

Le sostanze stupefacenti possono essere smaltite dal momento in cui il dipartimento stupefacenti della Asl di competenza rediga, presso la farmacia, il verbale di affidamento in custodia. Successivamente, previo appuntamento concordato, un incaricato passerà a ritirare il contenitore sigillato per poi recarsi presso l’impianto di smaltimento finale in presenza dei carabinieri del NAS, che assisteranno alle operazioni e redigeranno il verbale di avvenuta distruzione.

La caratterizzazione del rifiuto consiste in un’analisi svolta sul rifiuto e volta ad attribuire allo stesso il corretto codice C.e.r. e, in caso di rifiuto pericoloso, la corretta classe di pericolo. Entrambi questi parametri vanno riportati sul formulario di ritiro e sono molto utili perché consentono di trattare quel reso con le modalità corrette dal punto di vista ambientale e della sicurezza.

Le farmacie che producono rifiuti pericolosi hanno l'obbligo di tenere e aggiornare il registro di carico e scarico, annotando in esso tutte le movimentazioni riguardanti rifiuti sia pericolosi che non pericolosi, come risultanti dal formulari di ritiro.

Per il corretto smaltimento delle soluzioni acquose prodotte in farmacia, il produttore deve indicare in un apposito modulo le materie prime utilizzate, al fine di consentire al laboratorio di analisi di effettuare una caratterizzazione merceologica del rifiuto che consenta di individuare il codice C.E.R. e le eventuali caratteristiche di pericolo corrette (se trattasi di sostanze pericolose) con le quali produrre il FIR e procedere al ritiro.

Certamente. La Pws srl è in grado di supportare i propri clienti fornendo consulenza in materia ambientale, aziendale e informatica. Vi invitiamo a consultare i nostri servizi per scoprire nel dettaglio le potenziali forme di collaborazione che potete instaurare con la nostra società e gli innumerevoli ambiti nei quali siamo in grado di supportarvi.